La pubblicità mail per le aziende: strumento ancora efficace?

La pubblicità mail per le aziende, ossia l’email marketing, è uno strumento che permette di “arrivare” direttamente ai propri clienti (o ai potenziali clienti) nella loro casella di posta elettronica. I messaggi che ogni giorno vengono scambiati in Italia via mail sono milioni e, nonostante molti di questi siano messaggi a contenuto lavorativo o personale, molti altri sono invece comunicazioni, promozioni, pubblicità di aziende verso i propri clienti o potenziali tali.

La mail si conferma per tutti uno strumento estremamente familiare e di uso frequente e le aziende, di qualsiasi settore, non possono assolutamente rinunciare a comunicare attraverso questo mezzo. Alla pari delle altre campagne pubblicitarie online (leggi articolo), le aziende attraverso una campagna pubblicitaria via mail ben studiata sono in grado di raggiungere alcuni loro obiettivi strategici:

  • aumentare il traffico al loro sito;
  • incrementare i volumi di vendita di prodotti online;
  • aumentare la conoscenza del proprio marchio/azienda;
  • fidelizzare i clienti già acquisiti attraverso l’invio di comunicazioni importanti e/o promozioni.

Ovviamente, se è vero che la pubblicità mail per le aziende risulta uno strumento ancora efficace da utilizzare, è anche vero che il lancio di una campagna pubblicitaria di email marketing va pianificata con cura e attenzione, affidandosi a degli esperti e – in alcuni casi – anche a delle piattaforme software specifiche.

Quali sono quindi le migliori strategie per avere un’efficace pubblicità mail per le aziende? Sicuramente possiamo partire dalle cose da non fare: non bisogna spedire infatti messaggi via mail in maniera indiscriminata a tutto il proprio database di clienti e non bisogna far partire una campagna di email marketing se non c’è un reale motivo (comunicazioni importanti, promozioni, sconti, lancio di nuovi prodotti etc.).

Passando alle azioni che le aziende devono mettere in campo per impostare una corretta campagna di email marketing, possiamo consigliare poche cose ma fondamentali:

  • innanzitutto costruire un database dei propri clienti in maniera strutturata per categorie (categorie di clienti per sesso, età, etc. o per categoria di prodotti acquistati/preferiti);
  • costruire poi un database con potenziali clienti che potrebbero essere interessati alle nostre comunicazioni via mail (anche questo dovrà essere strutturato per categorie come quello precedente);
  • avere qualcosa da comunicare: la mail è una comunicazione molto diretta e quindi gli utenti potrebbero percepirla come invasiva se non siamo chiari nel messaggio. Bisogna quindi inviare mail per determinate campagne promozionali, per inviare buoni sconto, per comunicare il lancio di un nuovo prodotto/servizio, etc.;
  • inserire nella comunicazione delle indicazioni che invitano all’azione: aprire un link, cliccare su una foto, etc.;
  • costruire graficamente una mail accattivante, curata e di qualità;
  • in alcuni casi è necessario dotarsi di una piattaforma software specifica per l’invio delle campagna pubblicitarie via mail (in questo caso dipende anche dal numero di destinatari della campagna marketing).

Noi siamo fermamente convinti, quindi, che la pubblicità mail per le aziende sia uno strumento di comunicazione ancora molto efficace e con alcuni decisivi vantaggi, come il basso costo, i riscontri diretti, la possibilità di instaurare un rapporto duraturo con i propri clienti e la possibilità quindi di fidelizzarli. Risulta comunque importante impostare in maniera corretta questa tipologia di comunicazione, cercando di inserirla in maniera coerente nella strategia di marketing generale dell’azienda, sia online, sia offline.